Henry

95
-
92

PASSIONI

VIDEOGAME
Nel tempo libero amo giocare ai videogame, un hobby che mi porta a essere molto competitivo anche fuori dal campo da pallacanestro.

Leggi tutto…

Gioco quasi tutte le sere a COD (Call Of Duty) prima di andare a dormire e ho registrato un record di 21 uccisioni; mi diverte molto e provo costantemente a migliorare i miei record. Quando sono con gli amici, invece, preferisco giocare a NBA 2K; quando giocavo in NBA mi sceglievo sempre e la mia prestazione era la migliore di tutta la squadra. Da quando sono in Europa, invece, scelgo spesso Lakers o Celtics. Finora ho sfidato tutti i miei amici e l’unico dettaglio che ricordo delle partite disputate è che nessuno è ancora mai riuscito a battermi. Volete sfidarmi?

MUSICA
Amo la musica sin da quando sono bambino, una passione che mi è stata trasmessa dai miei cugini e dai miei fratelli.

Leggi tutto…

Mi sono avvicinato al rap e all’hip-hop ascoltando senza sosta i pezzi di Tupac e Jay-Z, miei idoli musicali. Da qualche anno compongo anche dei beat che pubblico su Apple Music e utilizzo per caricarmi prima delle partite.

BIO

Dal 2012 sono un giocatore professionista di pallacanestro, gioco nel ruolo di centro con la maglia della Fortitudo Bologna, storico club italiano. Da sempre sono legato alla mia famiglia e ai valori che mi ha trasmesso, fondati sulla sincerità, il rispetto e l’etica del lavoro.

INFANZIA

Sin da bambino, anche grazie alla scuola, mi sono avvicinato al basket, uno sport che da subito mi è piaciuto. Quando potevo, vedevo le partite di Michael Jordan, Tracy McGrady e Kevin Garnett, i giocatori che sono diventati i miei idoli; per anni mi sono allenato cercando di imitare le loro azioni sul campo.

Leggi tutto…

Parallelamente al basket, mi sono appassionato alla musica, una vera e propria compagna delle mie giornate; in particolar modo ascoltavo (e ascolto) rap e hip-hop, coinvolto dalle rime di Jay-Z e Tupac. Tra musica e campi da basket, a 12 anni ho segnato il mio primo canestro in una partita e quel momento non lo scorderò mai.

ADOLESCENZA

A 14 anni mi sono reso conto di poter diventare un professionista nel mondo della pallacanestro grazie alle mie doti fisiche e atletiche.

Leggi tutto…

Per entrare nel mondo dei pro avrei dovuto lavorare sodo in palestra, con passione e dedizione. L’idea mi aveva affascinato e mi sono posto l’obiettivo di arrivare a essere un giocatore della NBA. Ho avuto la fortuna di crescere molto durante l’High School a Mt. Saint Joseph, uno dei periodi più belli della mia vita, sia sotto il profilo umano che cestistico: a St. Joseph ho vinto il Titolo Statale, un ricordo indelebile nella mia memoria. Ero uno dei giovani più promettenti del paese e questo mi è valso una borsa di studio da Georgetown, un College che mi ha permesso di fare il passaggio importante nella crescita da ragazzo a uomo e da giocatore ad atleta professionista. Lì ho giocato in NCAA Division 1 con i Hoyas dal 2008 al 2012, quattro anni in cui mi sono confrontato con i migliori talenti dell’intera Nazione e che mi hanno dato modo di alzare l’asticella per diventare un professionista. Nel 2008 abbiamo vinto il titolo nella Big East e nel mio anno da Senior sono stato inserito nel miglior quintetto della Conference, un riconoscimento che ha permesso di chiudere nel migliore dei modi il mio percorso universitario.

NBA

Terminato il College, la mia carriera da professionista è iniziata nel 2012 con la maglia di Erie Bayhawks nella Development League, la lega di sviluppo della NBA.

Leggi tutto…

Mi sono impegnato molto durante gli allenamenti, sia in campo che in palestra, e pochi mesi dopo è finalmente arrivato l’esordio in NBA con la maglia dei New Orleans Hornets: ero diventato un giocatore NBA! Nella stagione successiva ho giocato con i Cleveland Cavaliers, prima di passare ai Philadelphia 76ers. Quella di Philadelphia è stata l’esperienza più bella vissuta nella NBA, perché avevo trovato la giusta confidenza con il campo e ho costruito un bel rapporto con la squadra. L’ultima squadra per la quale ho giocato in NBA è stata Brooklyn, prima di volare in Cina per la stagione 2016/2017, che ho però concluso con il ritorno in D-League, giocando per i Salt Lake City Stars.

L’ITALIA

Nel 2017 si è aperto un nuovo capitolo della mia vita con la chiamata dall’Italia della Vanoli Cremona, squadra che gioca nel massimo campionato nazionale.

Leggi tutto…

Qui gioco 33 partite, sostenuto da un caldissimo pubblico in una città bellissima, realizzando di media 11.3 punti e 6.5 rimbalzi per gara. Durante l’estate del 2018 ricevo un’offerta da Roma per il campionato di Serie A2; attratto dalla bellezza del progetto di tornare in Serie A, ho deciso di trasferirmi nella capitale italiana e, in un’annata storica, abbiamo vinto il campionato e siamo tornati in Serie A. Oltretutto, ho ricevuto il premio come miglior giocatore della Lega. A luglio ho deciso di iniziare un nuovo percorso della mia carriera, sempre in Italia, ma con la Fortitudo Bologna. Dopo una stagione di Serie A2, sono tornato nella massima Serie italiana, in un ambiente caloroso e stimolante: la passione dei tifosi e la storia del club sono per me uno sprone a dare il 100% ogni volta che scendo in campo.

BLOG

01-02-2020

#Simsity 2 – MAMBA FOREVER

Ciao a tutti e bentrovati su #Simsity, il blog ufficiale di Henry Sims, con il secondo episodio. Il mese scorso vi ho condiviso le ragioni per cui ho deciso di aprire questo blog, spiegando lo scopo della mia scelta e raccontando i primi mesi che ho vissuto a Bologna con la maglia della Fortitudo. Eccomi […]

Leggi tutto